Exploreat al Salone del Turismo Rurale Eco Natura

Sempre alla ricerca di nuove esperienze da proporre e nuovi partner da coinvolgere e da promuovere, Exploreat non si ferma mai…

Dopo il grande lavoro estivo si parte con una nuova stagione ed una nuova sfida: conquistare nuovi viaggiatori e destagionalizzare il flusso turistico portando gli esploratori del gusto a viaggiare ed esplorare anche nella stagione autunnale. Perché i Pioneri del gusto sono sempre pronti e attivi tutto l’anno con un’offerta di esperienze uniche e autentiche che variano in base alla stagione e che seguono il ritmo della natura.

 

Degustazione calice di vino in vignaIn linea con i dati di una recente ricerca sul turismo internazionale pubblicata anche da Touring Club, il mercato del turismo esperienziale enogastronomico di Exploreat cresce.

Secondo la ricerca del Food Travel Monitor 2016, il più importante studio internazionale sul turismo enogastronomico, il 49% dei turisti internazionali sono mossi dalla gola e scelgono la destinazione non più, e non solo, in base al luogo, ma per quello che del posto si può assaggiare. Ben il 93% dei viaggiatori della ricerca condotta su 11 Paesi, durante le vacanze, ha visitato una cantina o una fattoria, ha visto all’opera un casaro o un mastro birraio, ha partecipato a showcooking o inseguito un food truck a caccia di street food.

In questa cornice Exploreat partecipa al Salone Turismo Rurale che rappresenta la grande novità della Mostra Nazionale del Cavallo, che ha avuto nell’ultima edizione oltre 30 mila presenze complessive nei tre giorni della rassegna e quest’anno conta tra i presenti oltre 120 seller e 52 buyer stranieri.

Tour a cavallo con degustazioneLa Manifestazione è un evento, che intende dare una visione completa del vasto mondo del tempo libero, della natura, dell’ambiente, sotto l’egida Unesco che sta riconoscendo all’interno del Patrimonio Italiano sia il paesaggio vitivinicolo che quello olivicolo. Un punto di riferimento importante per gli addetti ai lavori e per il pubblico interessato alle tematiche del vivere nella natura, a contatto con l’ambiente rurale, naturale e la biodiversità.

Un importante luogo di incontro con gli operatori del mondo della ricettività turistica ambientale e per gli operatori turistici una concreta opportunità di contatto con i più importanti Tour Operators italiani e stranieri, Associazioni escursionistiche, associazioni sportive, stampa specialistica, blogger.

Il Salone, allestito con stand espositivi presso un Ex tabacchificio, avrà un’ampia area espositiva aperta al pubblico nella quale conoscere le diverse offerte di turismo rurale, nonché momenti di approfondimento sul tema. Nel giorno di apertura è previsto anche un workshop riservato agli addetti ai lavori, allo scopo di far incontrare domanda e offerta di turismo rurale e sostenibile, con la presenza di circa 60 buyers italiani e stranieri specializzati.

Appuntamento da segnare in agenda

Vi aspettiamo dunque con Exploreat dal 9 all’11 settembre a Città di Castello con il Salone del Turismo Rurale Eco Natura. Veniteci a trovare al nostro stand espositivo (n. 16-17) tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 al padiglione adibito al Salone presso l’Ex Tabacchificio Carlo Marx, 4 06012 Città di Castello (PG).

 

Ponti di primavera: i numeri del turismo enogastronomico in Italia

Gli italiani non rinunciano alle vacanze nei weekend e nei ponti di primavera: Presenze in crescita per il turismo al mare, nelle città d’arte e negli agriturismi

Nei fine settimana di Aprile e Maggio le previsioni meteo sono deludenti, al contrario di quelle sui flussi turistici in Italia che continuano a registrare trend positivi in corrispondenza di ponti e festività. Pur cadendo di domenica, il Primo Maggio rientra tra i “ponti di primavera” che in questo 2016 spingono più di 7,4 milioni di italiani a mettersi in viaggio, sia con la pioggia che con il sole.

 

presenze in agriturismoSecondo una ricerca condotta dal Centro Studi sul Turismo, il tasso di occupazione medio per le strutture ricettive aperte in questa stagione oscilla intorno al 67%, con punte più elevate nei weekend del 25 Aprile e del Primo Maggio. Sono incoraggianti le stime di Federalberghi per hotel, bed and breakfast, case vacanze ed agriturismi: almeno il 13% degli italiani scelgono di passare la notte fuori, mentre 1 su 4 si orienta sulla gita da fare in giornata.

Durante i ponti di primavera, l’individuale batte il gruppo, confermando le nuove tendenze osservate anche da Trip Advisor in un sondaggio che ha raccolto le opinioni di più di 50.000 viaggiatori: si preferiscono i tour culturali, le escursioni e le attività all’aria aperta e le degustazioni, per un turismo fatto di esperienze uniche ed esclusive, adattabili il più possibile ai gusti e allo stile dei singoli.

Oltre ai gettonatissimi tour delle città d’arte, sono molto richieste le lezioni di cucina tipica a Roma, a Firenze e in Sicilia, le escursioni in barca alle Cinque Terre e nella Costiera Amalfitana, la lavorazione del vetro a Murano e i giri in gondola a Venezia, le degustazioni di vino e olio nella zona del Chianti e della mozzarella e del limoncello sulla Costiera Amalfitana.

Italia nel dettaglio: le mete top dei ponti di primavera

genova tra le mete top per i ponti di primaveraTutto esaurito in Puglia e in Liguria: è quanto emerge dagli studi condotti in tempo reale sul Ponte del 25 Aprile.

Nonostante l’allerta meteo per entrambi i ponti di primavera, infatti, l’Assessorato al Turismo della Liguria riporta un tasso di occupazione da record, il 100% in quasi tutti gli hotel di Genova e dintorni, di cui più del 65% composto da presenze straniere.

Coldiretti annuncia il grande successo degli agriturismi, in particolar modo nell’area del Salento. Chi si sposta, anche con il maltempo, predilige la Puglia per il clima e le strutture di campagna per la varietà di proposte dedicate al tempo libero: pranzi e degustazioni di qualità anche al coperto, sport di ogni genere, laboratori di artigianato e coinvolgenti visite culturali.

Proprio per quanto riguarda gli agriturismi, i dati previsti dopo le vacanze di Pasqua 2016 sono stati in massima parte confermati.

 


I consigli di Exploreat per cavalcare le tendenze del momento

  • Concedere disponibilità online: va mantenuta sempre aggiornata per non perdere le numerose opportunità di vendita online, riservando uno spazio per le prenotazioni dell’ultimo minuto
  • Organizzare pacchetti completi di attività: non solo dormire e mangiare, chi viaggia cerca esperienze da vivere attivamente, meglio se in movimento o a contatto con la cultura del luogo
  • Prestare attenzione alle esigenze particolari: non vanno ignorate, dalle preferenze di chi segue regimi alimentari alternativi alle necessità di chi viaggia con i bambini o con gli animali domestici
  • Restare autentici e puntare sulla qualità: la scelta di prodotti genuini a km0 e di percorsi inusuali aiuta a distinguersi e a soddisfare la domanda crescente di turismo ecosostenibile

 

Se anche tu operi nel settore del turismo enogastronomico, c’è un’opportunità per te!

Vuoi cogliere al volo questa occasione?

Se ancora non lo hai fatto, scopri come diventare partner della prima booking experience del gusto!

Diventa partner

 

Pasqua 2016: vacanze di natura e cultura, numeri record nei musei italiani

Da un confronto delle previsioni per Pasqua 2016 con i dati delle ultime ricerche sul turismo in Italia, si evidenzia una forte crescita dell’interesse di italiani e stranieri verso le destinazioni culturali e le vacanze a contatto con la natura. (altro…)

Alla BIT 2016 un nuovo modo di scoprire e assaporare l’Italia

Alla BIT 2016, Borsa Internazionale del Turismo, a Milano dall’11 al 13 Febbraio, si esplorano le nuove preferenze degli italiani in viaggio, riconfermando la crescita del turismo enogastronomico. (altro…)

Cinque originali idee di viaggio per un inverno di gusto

A venti giorni dal lancio di Exploreat, ti proponiamo cinque idee di viaggio alternative per un inverno alla scoperta di nuovi e antichi sapori: tutta l’Italia in una forchetta! (altro…)

“Visita guidata noiosa”, guasta l’appetito e ti rovina la vacanza

Dalla parte dei viaggiatori per scoprire i segreti delle guide turistiche e dei tour operator di maggior successo: come evitare di buttare via una giornata
(altro…)

Le tre chiavi del successo per le guide turistiche del futuro

Se sei una guida turistica e cerchi nuovi spunti per migliorare il tuo lavoro, continua a leggere questo approfondimento: ti sveleremo tre modi infallibili per avere successo nel mercato turistico. (altro…)

I travel trends da tenere d’occhio per vendere online

Gli stranieri hanno le idee chiare, amano l’Italia!
Nonostante il momento di crisi economica cui stiamo assistendo, i flussi turistici internazionali verso il nostro Paese continuano ad avere un andamento positivo. Questo è uno dei dati più interessanti emersi dallo studio dei travel trends verso l’Italia negli ultimi due anni. (altro…)

Un nuovo canale per vendere i tuoi tour? Scopri Exploreat

In bici sulle colline del Chianti con tappa in cantina, al sole salentino nei lidi gourmet o a spasso tra gli antichi mercati di Palermo degustando Street Food… (altro…)

Guida enogastronomica: la professione più competitiva

Il turismo sta affrontando, come ogni altro settore di mercato, un’evoluzione costante in termini di offerta e strumenti di marketing, per fare fronte alle esigenze sempre più mirate del suo target.
(altro…)

Cinque modi per valorizzare la professione di guida turistica

Meno “turistica”, più “guida”: così si definisce la nuova generazione di professionisti dell’accoglienza. 

Sei una guida? Scopri se anche tu possiedi “i numeri” per stare al passo con le nuove tendenze! (altro…)